Cannubi

Tra tutti i vigneti ad alta vocazione, il Cannubi può vantare una fama secolare. La più antica bottiglia di langa, infatti, porta un'etichetta con la scritta "Cannubi 1732". Il nome Cannubi è sempre servito a dar importanza alle cantine, come un vero e proprio marchio di qualità. E' interessante notare come i produttori abbiano sempre utilizzato le uve provenienti da questa collina in assemblaggio ad altre meno prestigiose tanto che, la Cantina Sociale di Barolo, fondata nel 1902 (e chiusa nel 1930 a causa della crisi economica), produceva solo Barolo di prima, seconda e terza scelta. Naturalmente Cannubi era considerato di prima.
La fascia altimetrica della collina dei Cannubi è compresa fra 185 e 350 metri slm.
Il terreno è piuttosto sciolto, abbastanza arido e magro, costituito marne calcareo-argillose (Terziario-Miocene) con presenza di sabbia. Questa particolare composizione del terreno, unita al microclima della zona, è la componente fondamentale per ottenere uve che si esprimeranno poi in vini eleganti che si bevono bene fin dai primi anni d'imbottigliamento.

San Lorenzo | Via Nuova | Conterni